Tema
  • Agricoltura

Sviluppo Rurale 2023-2027

Scheda informativa per l'utenza "Imprese e liberi professionisti"

Box accesso imprese

Autenticazione tramite certificato digitale/CNS (Carta Nazionale dei Servizi)

Autenticazione con SPID Livello 2

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a:

  • i titolari/rappresentanti legali delle aziende agricole, che possono presentare le domande di aiuto e verificare lo stato di avanzamento delle pratiche
  • i privati, gli enti e gli altri beneficiari degli interventi in materia sviluppo rurale, che possono presentare le domande di aiuto e verificare lo stato di avanzamento delle pratiche;
  • i CAA che possono presentare le domande di aiuto per le aziende che hanno conferito loro il mandato di assistenza;
  • la Pubblica Amministrazione competente per l’ammissione al finanziamento;
  • ARPEA, competente in materia, con funzioni di supervisione e controllo;
  • GAL – Gruppi di Azione Locale

Presentazione

La Politica Agricola Comune (PAC) per il periodo di programmazione 2023-2027 prevede un unico strumento di attuazione a livello nazionale, il Piano strategico della PAC (PSP), che include tutti gli interventi sul territorio nazionale e comprende sia il Primo pilastro, finanziato con il fondo FEAGA, che il Secondo pilastro, finanziato con il fondo FEASR e relativo allo Sviluppo Rurale. Il PSP 2023-2027 è stato approvato con decisione della Commissione Europea C(2022) 8645 del 02/12/2022.

A livello regionale, la Regione Piemonte ha definito il suo Complemento regionale per lo Sviluppo Rurale del PSP 2023-2027 (CSR), che rappresenta lo strumento attuativo a livello locale della strategia nazionale del PSP. Attualmente è vigente il CSR 2023-2027 del Piemonte in attuazione del PSP 2023-2027 adottato con DGR 17- 6532 del 20/02/2023.

IL CSR si articola in 49 interventi. Gli interventi dello sviluppo rurale non sono dedicati solo ad aziende agricole ma anche a imprese, enti pubblici, partenariati e altri soggetti collegati al mondi rurale.

Quando vengono aperti i bandi da parte delle autorità competenti, il servizio permette di compilare e inviare via web le domande di premio o di finanziamento.
Le domande trasmesse telematicamente sono immediatamente disponibili ai funzionari che le prendono in carico e avviano il procedimento.
Attraverso il servizio è possibile seguire l’iter della pratica e compilare e inviare via web tutte le successive comunicazioni (anticipo, acconto, richiesta di variante, comunicazione di fine lavori, richiesta di proroga o di recesso) nei tempi stabiliti dal bando a cui fanno riferimento.

Il sistema è configurato in modo da garantire una gestione corretta delle domande, attraverso istruttorie che si avvalgono di procedure certe e codificate, e ridurre il tasso di errore.

Come presentare la domanda di aiuto

Le domande possono essere presentate attraverso i Centri autorizzati di assistenza in agricoltura (CAA) oppure utilizzando le proprie credenziali di accesso.
Per presentare la domanda in proprio occorre:

  • essere iscritti all’anagrafe agricola del Piemonte ed aver aggiornato i propri dati
  • essere in possesso di una carta nazionale dei servizi (CNS) o dello SPID.

Tutela dei dati personali

Tutela dei dati personali ai sensi del GDPR 2016/679

Guida al servizio

2023

Note operative 2.13.0 del 11/12/2023

Note operative 2.11.0 del 27/10/2023

Note operative 2.10.0 del 09/10/2023

Note operative 2.9.0 Pratiche

Assistenza

Assistenza applicativa

Per richieste di assistenza contattare il tel. 011 0824455 (lun-ven ore 8.00-18.00, festivi esclusi) oppure compilare il form.

Informazioni amministrative
tel. 800333444, lun-ven ore 8.00-18.00, festivi esclusi
Email (i ...

leggi tutto

Documentazione

Manuale Gestione costi standard Azione SRG03.1
Adobe Portable Document Format - 1.52 MB

Scheda informativa per l'utenza "Enti pubblici"

Box accesso PA

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite username e password o certificato digitale

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a:

  • i titolari/rappresentanti legali delle aziende agricole, che possono presentare le domande di aiuto e verificare lo stato di avanzamento delle pratiche
  • i privati, gli enti e gli altri beneficiari degli interventi in materia sviluppo rurale, che possono presentare le domande di aiuto e verificare lo stato di avanzamento delle pratiche;
  • i CAA che possono presentare le domande di aiuto per le aziende che hanno conferito loro il mandato di assistenza;
  • la Pubblica Amministrazione competente per l’ammissione al finanziamento;
  • ARPEA, competente in materia, con funzioni di supervisione e controllo;
  • GAL – Gruppi di Azione Locale

Presentazione

La Politica Agricola Comune (PAC) per il periodo di programmazione 2023-2027 prevede un unico strumento di attuazione a livello nazionale, il Piano strategico della PAC (PSP), che include tutti gli interventi sul territorio nazionale e comprende sia il Primo pilastro, finanziato con il fondo FEAGA, che il Secondo pilastro, finanziato con il fondo FEASR e relativo allo Sviluppo Rurale. Il PSP 2023-2027 è stato approvato con decisione della Commissione Europea C(2022) 8645 del 02/12/2022.

A livello regionale, la Regione Piemonte ha definito il suo Complemento regionale per lo Sviluppo Rurale del PSP 2023-2027 (CSR), che rappresenta lo strumento attuativo a livello locale della strategia nazionale del PSP. Attualmente è vigente il CSR 2023-2027 del Piemonte in attuazione del PSP 2023-2027 adottato con DGR 17- 6532 del 20/02/2023.

IL CSR si articola in 49 interventi. Gli interventi dello sviluppo rurale non sono dedicati solo ad aziende agricole ma anche a imprese, enti pubblici, partenariati e altri soggetti collegati al mondi rurale.

Quando vengono aperti i bandi da parte delle autorità competenti, il servizio permette di compilare e inviare via web le domande di premio o di finanziamento.
Le domande trasmesse telematicamente sono immediatamente disponibili ai funzionari che le prendono in carico e avviano il procedimento.
Attraverso il servizio è possibile seguire l’iter della pratica e compilare e inviare via web tutte le successive comunicazioni (anticipo, acconto, richiesta di variante, comunicazione di fine lavori, richiesta di proroga o di recesso) nei tempi stabiliti dal bando a cui fanno riferimento.

Il sistema è configurato in modo da garantire una gestione corretta delle domande, attraverso istruttorie che si avvalgono di procedure certe e codificate, e ridurre il tasso di errore.

 

Come presentare la domanda di aiuto

Le domande possono essere presentate attraverso i Centri autorizzati di assistenza in agricoltura (CAA) oppure utilizzando le proprie credenziali di accesso.
Per presentare la domanda in proprio occorre:

  • essere iscritti all’anagrafe agricola del Piemonte ed aver aggiornato i propri dati
  • essere in possesso di una carta nazionale dei servizi (CNS) o dello SPID.

Tutela dei dati personali

Tutela dei dati personali ai sensi del GDPR 2016/679

Guida al servizio

2023

Note operative 2.13.0 del 11/12/2023

Note operative 2.11.0 del 27/10/2023

Note operative 2.10.0 del 09/10/2023

Note operative 2.9.0 Pratiche

Assistenza

Assistenza applicativa

Per richieste di assistenza contattare il tel. 011 0824455 (lun-ven ore 8.00-18.00, festivi esclusi) oppure compilare il form.

Informazioni amministrative
tel. 800333444, lun-ven ore 8.00-18.00, festivi esclusi
Email (i ...

leggi tutto

Documentazione

Manuale Gestione costi standard Azione SRG03.1
Adobe Portable Document Format - 1.52 MB