icona
Tema
  • Cultura, Turismo e Sport

Osservatorio del turismo

Cittadini

Scheda informativa per l'utenza "Cittadini"

Box accesso cittadini

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite username e password

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a tutti coloro hanno interesse o esigenza di elaborare i dati statistici ufficiali per ragioni di studio, lavoro, ricerca o per semplice curiosità.

Presentazione

I servizi on-line realizzati dall' Osservatorio Turistico Regionale, che opera all'interno di VisitPiemonte, sono promossi dalla Direzione Turismo della Regione Piemonte.

I vari servizi sono stati progettati con l'obiettivo di:

  • facilitare il processo di raccolta dei dati presso le strutture ricettive attraverso strumenti fruibili via web;
  • supportare lo sviluppo gli studi e le analisi utili agli attori del sistema turistico del Piemonte per assumere le decisioni strategiche e di marketing;
  • diffondere presso gli operatori i risultati delle elaborazioni statistiche dei dati, degli studi e delle ricerche.

In particolare, il servizio Osservatorio del Turismo è lo strumento che permette di interrogare in modo dinamico i dati statistici dei flussi turistici che vengono raccolti con cadenza mensile presso le strutture ricettive piemontesi e che vengono registrati nel database regionale.

Il servizio permette di:

  • elaborare indicatori di sintesi a partire dall'archivio regionale dei flussi turistici e dell'offerta ricettiva, rispetto a diverse dimensioni (tempo – anni / mesi, territorio – aggregazioni di territori comunali, mercati - provenienza dei turisti);
  • ottenere rapporti sintetici, numerici e grafici;
  • esportare i risultati in formato elettronico per ulteriori analisi o stampa dei risultati.

Questo servizio è stato sviluppato nell'ambito della linea 8 del progetto "Portale telematico interregionale di promozione turistica" (Art.5, L.135/2001).

Nota

Le aggregazioni territoriali rispetto alle quali è possibile analizzare i dati sono relative a suddivisioni di tipo amministrativo (Province e ATL) e di prodotto turistico.
Il servizio permette di elaborare i dati secondo le aggregazioni dei comuni piemontesi facendo riferimento alle indicazioni correnti del territorio; quindi, poiché tale segmentazione viene applicata ai dati dei flussi turistici relativi a tutti gli anni tutti gli anni della banca dati, è possibile che i dati estratti non coincidano con quanto pubblicato nelle edizioni statiche del Rapporto sui dati dei flussi turistici.

Glossario

Arrivi: numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati negli esercizi ricettivi nel periodo considerato.

Esercizi alberghieri: tale categoria include gli alberghi da 1 a 5 stelle, i villaggi albergo, le residenze turistico alberghiere, le pensioni, i motel, le residenze d'epoca, gli alberghi meublé o garnì, le dimore storiche, i centri benessere (beauty farm) e tutte le altre tipologie di alloggio che in base alle normative regionali sono assimilabili agli alberghi.

Esercizi complementari: tale categoria include campeggi, villaggi turistici, forme miste di campeggi e villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, alloggi agro-turistici, case per ferie, ostelli per la gioventù, rifugi alpini e “Altri esercizi ricettivi” non altrove classificati.

Eurostat: l'ufficio statistico delle Comunità europee costituito nel 1953, con sede a Lussemburgo.

Paese di residenza: paese estero di residenza dal quale provengono i clienti stranieri che si recano negli esercizi ricettivi.

Permanenza media: rapporto tra il numero di notti trascorse (presenze) e il numero di clienti arrivati nella struttura ricettiva (arrivi).

Presenze: numero delle notti trascorse dai clienti, italiani e stranieri, negli esercizi ricettivi.

Regione di destinazione: regione dove si registra il movimento dei clienti nazionali e stranieri.

Regione di provenienza: regione di residenza dei clienti italiani che hanno alloggiato negli esercizi ricettivi.

Strutture ricettive turistiche: strutture che forniscono alloggio con pernottamento ai turisti: esercizi alberghieri ed esercizi complementari.

Turismo: le attività delle persone che viaggiano e alloggiano in luoghi diversi dall'ambiente abituale, per non più di un anno consecutivo e per motivi di vacanza, affari e altro.
I tre fattori fondamentali del turismo sono:

  • lo spostamento sul territorio deve avvenire verso luoghi diversi da quelli abitualmente frequentati (vengono esclusi pertanto gli itinerari percorsi verso i luoghi di residenza tra domicilio e luogo di lavoro e di studio, per recarsi a fare acquisti, per obblighi di famiglia...);
  • la durata dello spostamento non deve superare un certo limite oltre il quale il visitatore diventerebbe un residente del luogo: dal punto di vista statistico tale limite, fissato in sede Onu, è di un anno. La durata minima dello spostamento è di 24 ore o di un pernottamento e discrimina l'escursionismo (meno di 24 ore e nessun pernottamento) dal turismo;
  • il motivo principale dello spostamento deve essere diverso dal trasferimento di residenza (definitivo o temporaneo) e dall'esercizio di un'attività lavorativa retribuita a carico dei fattori residenti nel luogo visitato. Ciò esclude dal turismo i movimenti migratori, anche stagionali, legati al lavoro nonché i trasferimenti dei diplomatici e dei militari (e delle loro famiglie) in un paese diverso dal proprio, nonché i rifugiati, i nomadi ecc..

Turista: chi si reca in un luogo diverso da quelli solitamente frequentati (ambiente abituale) e trascorre almeno una notte nel luogo visitato.

Assistenza

Per informazioni ed assistenza leggi tutto

Documentazione

Manuale utente Osservatorio Turismo
Adobe Portable Document Format - 392.58 KB

Scheda informativa per l'utenza "Imprese e liberi professionisti"

Box accesso imprese

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite username e password

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a tutti coloro hanno interesse o esigenza di elaborare i dati statistici ufficiali per ragioni di studio, lavoro, ricerca o per semplice curiosità.

Presentazione

I servizi on-line realizzati dall' Osservatorio Turistico Regionale, che opera all'interno di VisitPiemonte, sono promossi dalla Direzione Turismo della Regione Piemonte.

I vari servizi sono stati progettati con l'obiettivo di:

  • facilitare il processo di raccolta dei dati presso le strutture ricettive attraverso strumenti fruibili via web;
  • supportare lo sviluppo gli studi e le analisi utili agli attori del sistema turistico del Piemonte per assumere le decisioni strategiche e di marketing;
  • diffondere presso gli operatori i risultati delle elaborazioni statistiche dei dati, degli studi e delle ricerche.

In particolare, il servizio Osservatorio del Turismo è lo strumento che permette di interrogare in modo dinamico i dati statistici dei flussi turistici che vengono raccolti con cadenza mensile presso le strutture ricettive piemontesi e che vengono registrati nel database regionale.

Il servizio permette di:

  • elaborare indicatori di sintesi a partire dall'archivio regionale dei flussi turistici e dell'offerta ricettiva, rispetto a diverse dimensioni (tempo – anni / mesi, territorio – aggregazioni di territori comunali, mercati - provenienza dei turisti);
  • ottenere rapporti sintetici, numerici e grafici;
  • esportare i risultati in formato elettronico per ulteriori analisi o stampa dei risultati.

Questo servizio è stato sviluppato nell'ambito della linea 8 del progetto "Portale telematico interregionale di promozione turistica" (Art.5, L.135/2001).

Nota

Le aggregazioni territoriali rispetto alle quali è possibile analizzare i dati sono relative a suddivisioni di tipo amministrativo (Province e ATL) e di prodotto turistico.
Il servizio permette di elaborare i dati secondo le aggregazioni dei comuni piemontesi facendo riferimento alle indicazioni correnti del territorio; quindi, poiché tale segmentazione viene applicata ai dati dei flussi turistici relativi a tutti gli anni tutti gli anni della banca dati, è possibile che i dati estratti non coincidano con quanto pubblicato nelle edizioni statiche del Rapporto sui dati dei flussi turistici.

Glossario

Arrivi: numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati negli esercizi ricettivi nel periodo considerato.

Esercizi alberghieri: tale categoria include gli alberghi da 1 a 5 stelle, i villaggi albergo, le residenze turistico alberghiere, le pensioni, i motel, le residenze d'epoca, gli alberghi meublé o garnì, le dimore storiche, i centri benessere (beauty farm) e tutte le altre tipologie di alloggio che in base alle normative regionali sono assimilabili agli alberghi.

Esercizi complementari: tale categoria include campeggi, villaggi turistici, forme miste di campeggi e villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, alloggi agro-turistici, case per ferie, ostelli per la gioventù, rifugi alpini e “Altri esercizi ricettivi” non altrove classificati.

Eurostat: l'ufficio statistico delle Comunità europee costituito nel 1953, con sede a Lussemburgo.

Paese di residenza: paese estero di residenza dal quale provengono i clienti stranieri che si recano negli esercizi ricettivi.

Permanenza media: rapporto tra il numero di notti trascorse (presenze) e il numero di clienti arrivati nella struttura ricettiva (arrivi).

Presenze: numero delle notti trascorse dai clienti, italiani e stranieri, negli esercizi ricettivi.

Regione di destinazione: regione dove si registra il movimento dei clienti nazionali e stranieri.

Regione di provenienza: regione di residenza dei clienti italiani che hanno alloggiato negli esercizi ricettivi.

Strutture ricettive turistiche: strutture che forniscono alloggio con pernottamento ai turisti: esercizi alberghieri ed esercizi complementari.

Turismo: le attività delle persone che viaggiano e alloggiano in luoghi diversi dall'ambiente abituale, per non più di un anno consecutivo e per motivi di vacanza, affari e altro.
I tre fattori fondamentali del turismo sono:

  • lo spostamento sul territorio deve avvenire verso luoghi diversi da quelli abitualmente frequentati (vengono esclusi pertanto gli itinerari percorsi verso i luoghi di residenza tra domicilio e luogo di lavoro e di studio, per recarsi a fare acquisti, per obblighi di famiglia...);
  • la durata dello spostamento non deve superare un certo limite oltre il quale il visitatore diventerebbe un residente del luogo: dal punto di vista statistico tale limite, fissato in sede Onu, è di un anno. La durata minima dello spostamento è di 24 ore o di un pernottamento e discrimina l'escursionismo (meno di 24 ore e nessun pernottamento) dal turismo;
  • il motivo principale dello spostamento deve essere diverso dal trasferimento di residenza (definitivo o temporaneo) e dall'esercizio di un'attività lavorativa retribuita a carico dei fattori residenti nel luogo visitato. Ciò esclude dal turismo i movimenti migratori, anche stagionali, legati al lavoro nonché i trasferimenti dei diplomatici e dei militari (e delle loro famiglie) in un paese diverso dal proprio, nonché i rifugiati, i nomadi ecc..

Turista: chi si reca in un luogo diverso da quelli solitamente frequentati (ambiente abituale) e trascorre almeno una notte nel luogo visitato.

Assistenza

Per informazioni ed assistenza leggi tutto

Documentazione

Manuale utente Osservatorio Turismo
Adobe Portable Document Format - 392.58 KB

Scheda informativa per l'utenza "Enti pubblici"

Box accesso PA

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite username e password

Cruscotto statistico dell'Osservatorio del Turismo con autenticazione tramite username e password

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a tutti coloro hanno interesse o esigenza di elaborare i dati statistici ufficiali per ragioni di studio, lavoro, ricerca o per semplice curiosità.

Presentazione

I servizi on-line realizzati dall' Osservatorio Turistico Regionale, che opera all'interno di VisitPiemonte, sono promossi dalla Direzione Turismo della Regione Piemonte.

I vari servizi sono stati progettati con l'obiettivo di:

  • facilitare il processo di raccolta dei dati presso le strutture ricettive attraverso strumenti fruibili via web;
  • supportare lo sviluppo gli studi e le analisi utili agli attori del sistema turistico del Piemonte per assumere le decisioni strategiche e di marketing;
  • diffondere presso gli operatori i risultati delle elaborazioni statistiche dei dati, degli studi e delle ricerche.

In particolare, il servizio Osservatorio del Turismo è lo strumento che permette di interrogare in modo dinamico i dati statistici dei flussi turistici che vengono raccolti con cadenza mensile presso le strutture ricettive piemontesi e che vengono registrati nel database regionale.

Il servizio permette di:

  • elaborare indicatori di sintesi a partire dall'archivio regionale dei flussi turistici e dell'offerta ricettiva, rispetto a diverse dimensioni (tempo – anni / mesi, territorio – aggregazioni di territori comunali, mercati - provenienza dei turisti);
  • ottenere rapporti sintetici, numerici e grafici;
  • esportare i risultati in formato elettronico per ulteriori analisi o stampa dei risultati.

Questo servizio è stato sviluppato nell'ambito della linea 8 del progetto "Portale telematico interregionale di promozione turistica" (Art.5, L.135/2001).

Nota

Le aggregazioni territoriali rispetto alle quali è possibile analizzare i dati sono relative a suddivisioni di tipo amministrativo (Province e ATL) e di prodotto turistico.
Il servizio permette di elaborare i dati secondo le aggregazioni dei comuni piemontesi facendo riferimento alle indicazioni correnti del territorio; quindi, poiché tale segmentazione viene applicata ai dati dei flussi turistici relativi a tutti gli anni tutti gli anni della banca dati, è possibile che i dati estratti non coincidano con quanto pubblicato nelle edizioni statiche del Rapporto sui dati dei flussi turistici.

Glossario

Arrivi: numero di clienti, italiani e stranieri, ospitati negli esercizi ricettivi nel periodo considerato.

Esercizi alberghieri: tale categoria include gli alberghi da 1 a 5 stelle, i villaggi albergo, le residenze turistico alberghiere, le pensioni, i motel, le residenze d'epoca, gli alberghi meublé o garnì, le dimore storiche, i centri benessere (beauty farm) e tutte le altre tipologie di alloggio che in base alle normative regionali sono assimilabili agli alberghi.

Esercizi complementari: tale categoria include campeggi, villaggi turistici, forme miste di campeggi e villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, alloggi agro-turistici, case per ferie, ostelli per la gioventù, rifugi alpini e “Altri esercizi ricettivi” non altrove classificati.

Eurostat: l'ufficio statistico delle Comunità europee costituito nel 1953, con sede a Lussemburgo.

Paese di residenza: paese estero di residenza dal quale provengono i clienti stranieri che si recano negli esercizi ricettivi.

Permanenza media: rapporto tra il numero di notti trascorse (presenze) e il numero di clienti arrivati nella struttura ricettiva (arrivi).

Presenze: numero delle notti trascorse dai clienti, italiani e stranieri, negli esercizi ricettivi.

Regione di destinazione: regione dove si registra il movimento dei clienti nazionali e stranieri.

Regione di provenienza: regione di residenza dei clienti italiani che hanno alloggiato negli esercizi ricettivi.

Strutture ricettive turistiche: strutture che forniscono alloggio con pernottamento ai turisti: esercizi alberghieri ed esercizi complementari.

Turismo: le attività delle persone che viaggiano e alloggiano in luoghi diversi dall'ambiente abituale, per non più di un anno consecutivo e per motivi di vacanza, affari e altro.
I tre fattori fondamentali del turismo sono:

  • lo spostamento sul territorio deve avvenire verso luoghi diversi da quelli abitualmente frequentati (vengono esclusi pertanto gli itinerari percorsi verso i luoghi di residenza tra domicilio e luogo di lavoro e di studio, per recarsi a fare acquisti, per obblighi di famiglia...);
  • la durata dello spostamento non deve superare un certo limite oltre il quale il visitatore diventerebbe un residente del luogo: dal punto di vista statistico tale limite, fissato in sede Onu, è di un anno. La durata minima dello spostamento è di 24 ore o di un pernottamento e discrimina l'escursionismo (meno di 24 ore e nessun pernottamento) dal turismo;
  • il motivo principale dello spostamento deve essere diverso dal trasferimento di residenza (definitivo o temporaneo) e dall'esercizio di un'attività lavorativa retribuita a carico dei fattori residenti nel luogo visitato. Ciò esclude dal turismo i movimenti migratori, anche stagionali, legati al lavoro nonché i trasferimenti dei diplomatici e dei militari (e delle loro famiglie) in un paese diverso dal proprio, nonché i rifugiati, i nomadi ecc..

Turista: chi si reca in un luogo diverso da quelli solitamente frequentati (ambiente abituale) e trascorre almeno una notte nel luogo visitato.

Assistenza

Per informazioni ed assistenza leggi tutto

 

Documentazione

Manuale utente Osservatorio Turismo
Adobe Portable Document Format - 392.58 KB