icona
Tema
  • Fondi e Progetti europei
  • Istruzione, Formazione e Lavoro

European Employment Services

Cittadini

Scheda informativa per l'utenza "Cittadini"

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a datori di lavoro e persone in cerca impiego all'estero.

Presentazione

EURES (EURopean Employment Services - Servizi Europei per l’Impiego) è una rete di cooperazione europea dei servizi per l’impiego, coordinata dalla Commissione Europea, che coinvolge i 27 Paesi membri dell'Unione Europea nonché l'Islanda, il Lichtenstein, la Norvegia e la Svizzera allo scopo di garantire e agevolare la mobilità geografica e professionale dei lavoratori.

La rete fornisce informazione, consulenza, orientamento e reclutamento sia alle PERSONE IN CERCA DI LAVORO interessate a trasferirsi in un altro paese per lavoro, tirocinio o apprendistato, sia ai DATORI DI LAVORO che desiderano assumere personale in tutta Europa.

Offerte di lavoro e tirocini

Per le offerte di lavoro, tirocinio e apprendistato in Europa consultare le offerte pubblicate sui Portali:

La rete

EURES si basa su una rete di oltre 900 Consulenti Eures presenti in tutto lo Spazio Economico Europeo - SEE (27 stati membri UE, Norvegia, Islanda, Liechtenstein) e in Svizzera.

La rete è coordinata dall'Ufficio europeo di coordinamento (ECO), dagli organismi nazionali di coordinamento (NCO), dai partner di EURES e dai partner associati di EURES.

I partner della rete sono i servizi pubblici per l'impiego (SPI), i servizi per l'impiego privati (PRES), i sindacati, le organizzazioni dei datori di lavoro e altri importanti soggetti del mercato del lavoro.

I partner forniscono servizi di informazione, collocamento e assunzione ai datori di lavoro e alle persone in cerca di un impiego, mentre gli uffici di coordinamento europeo e nazionali presiedono all'organizzazione delle attività rispettivamente a livello europeo e nazionale.

Nella pratica EURES fornisce i propri servizi attraverso il Portale EURES e la rete dei Consulenti EURES che sono in contatto giornaliero con le persone in cerca di un impiego e i datori di lavoro di tutta Europa.

I consulenti EURES

EURES offre una rete di oltre 900 Consulenti EURES specialisti del mercato del lavoro europeo con il compito di fornire, attraverso contatti personali, i servizi fondamentali di EURES:

  • Informazione
  • Orientamento
  • Supporto al collocamento internazionale

Attività dei consulenti EURES
I consulenti EURES possono essere contattati mediante e-mail, telefono e chat online (servizio attualmente disponibile solo per alcuni paesi)

Ricerca Consulenti EURES

Chatta con i Consulenti EURES

CONSULENTI EURES del PIEMONTE

Normativa

Datori di lavoro

Eures è un vero servizio a dimensione europea in grado di fornire ai Datori di Lavoro informazioni e consulenze di qualità sulle operazioni di reclutamento internazionale.

Assumere lavoratori da altri paesi dello Spazio economico europeo (SEE) può essere un’occasione per le imprese di trovare lavoratori motivati e qualificati, specialmente in caso di carenze di forza lavoro nazionale in specifici settori economici, e può inoltre contribuire ad incrementare l’innovazione e la competitività aziendale.

In particolare per le Piccole e Medie Imprese alla ricerca di professionalità specifiche, EURES rappresenta una risorsa indispensabile in quanto offre un servizio gratuito di preselezione delle candidature e l'opportunità di diffondere a livello europeo la ricerca delle professionalità richieste dal datore di lavoro attraverso una Banca Dati Europea.

EURES dispone inoltre di un servizio specializzato di informazione e consulenza per tutto ciò che concerne le assunzioni nell'ambito dello Spazio Economico Europeo.

Per la pubblicazione, promozione e preselezione di un'offerta di lavoro da parte di imprese che intendano reclutare cittadini europei tramite EURES, è sufficiente contattare il Consulente o Referente Eures più vicino ed inviare l'offerta di lavoro, predisposta su apposito modello e debitamente sottoscritta.

Compila il MODULO AZIENDA

Si ricorda che è sufficiente contattare un solo Consulente EURES per attivare l'intera RETE europea.

Guide

  • pagina in costruzione

A chi rivolgersi

In Piemonte Eures opera attraverso servizi decentrati sul territorio e coordinati dalla Regione Piemonte.
I Consulenti Eures del Piemonte forniranno indicazioni utili alle specifiche esigenze degli utenti.

Coordinamento regionale

Consulente Eures c/o Regione Piemonte - Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro
Fiorella Sisto (eures@regione.piemonte.it)

Assistente del Consulente Eures c/o Regione Piemonte - Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro
Marilina Vaira (marilina.vaira@regione.piemonte.it - eures@regione.piemonte.it)

Persone alla ricerca di impiego

Vivere e lavorare in un altro paese è un’opportunità molto interessante per i cittadini europei di tutte le età.

Il principio della libera circolazione dei lavoratori all’interno dell’Unione europea è considerato uno dei diritti più importanti dei cittadini europei. Permette di trasferirsi in un qualsiasi Stato membro dell’UE, nonché in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera per cercare e svolgere un lavoro.

Lo scopo di EURES è esattamente quello di aiutare e assistere le persone in cerca di occupazione fornendo un’ampia gamma di servizi, disponibili sul portale EURES o attraverso la vasta rete di consulenti attivi nelle organizzazioni partner e membri di EURES.

IN PIEMONTE, Eures opera attraverso servizi decentrati sul territorio e coordinati dalla Regione Piemonte.

Tutti coloro che intendono cercare lavoro in un altro paese dello Spazio Economico Europeo possono:

  • rivolgersi al Consulente Eures e agli Assistenti Eures presenti nella propria città, i quali forniranno le indicazioni utili alle specifiche esigenze degli utenti - Consulenti Eures del Piemonte
  • collegarsi al Portale EURES per conoscere le offerte di lavoro disponibili, registrare il proprio CV e renderlo disponibile ai datori di lavoro, ottenere informazioni sulle condizioni di vita e lavoro negli Stati membri dell’UE, partecipare a eventi di reclutamento dinamici attraverso la piattaforma delle Giornate europee del lavoro, partecipare a programmi di mobilità occupazionale mirati, contattare via chat i consulenti EURES di alcuni paesi.

Consultazione offerte d'impiego

E' possibile consultare le offerte di lavoro collegandosi al Portale EURES alla sezione Trova un lavoro in Europa

Offerte Lavoro in Piemonte:

E' possibile consultare le offerte di lavoro europee divulgate dai Consulenti Eures della regione Piemonte collegandosi a:

Standard di qualità dei servizi

I servizi erogati si basano su norme di qualità:

Il trattamento delle offerte di lavoro

Obiettivo
Le offerte di lavoro devo non essere trattate con la stessa pofessionalità da tutti gli euroconsulenti, in modo tale da servire i nostri clienti in conformità con gli obblighi legali e le norme di qualità di servizio, garantendo un migliore funzionamento del mercato europeo del lavoro.

Contenuto
- Deve essere fornito come minimo un indirizzo di contatto.Non possono essere utilizzate abbreviazioni.
- Se è richiesta la conoscenza di una delle lingue di lavoro (EN,FR,DE) questa lingua deve essere obbligatoriamente utilizzata nelle aree "Descrizione del posto di lavoro" e " Commenti". Devono sempre essere precisate le competenze linguistiche
- I codici devono essere quanto più particolareggiati possibile. Devono comprendere almeno una regione, nel caso della nomenclatura NUTS, e 4 cifre nel caso della classificazione CITIP (a meno che valide ragioni giustifichino una eccezione)

Aspetti giuridici
- I contratti collettivi vigenti, così come le norme nazionali e le definizioni applicabili nei paesi in cui si trova il posto di lavoro, devono essere rispettati. In caso contrario, l'offerta di lavoro deve essere rifiutata.
- Le offerte che si rivolgono ai "lavoratori autonomi" (che utilizzano il modulo E 101), ai lavoratori au pair, etc.., devono soddisfare le norme nazionali vigenti nel paese in cui si trova il posto di lavoro. In caso contrario, l'offerta deve essere rifiutata.
- Se vi sono particolari circostanze che configurano una violazione delle norme di non discriminazione, deve essere indicata la fonte giuridica.

Aspetti pratici
- L'offerta di lavoro deve essere reale; non deve essere inserita se il datore di lavoro cerca soltanto di ottenere un permesso di lavoro per un candidato di un paese terzo.
- L'euroconsulente deve sempre chiedere se il datore di lavoro è disposto a garantire un'assistenza finanziaria o di altro tipo nel caso di assunzione transnazionale.
- Le offerte di lavoro che prevedono come retribuzione " solo una commissione" devono essere rifiutate.
- L'euroconsulente deve informare il datore di lavoro del maggior tempo necessario per porre una candidatura a partire da un altro paese. Le offerte possono prevedere un minimo di 20 giorni per le candidature, ma il datore di lavoro è libero di fissare altri termini.
- È opportuno rifiutare l'offerta se si teme che lo statuto dell'impresa possa nuocere al collocamento delle persone in cerca di lavoro

Pubblicazione
- l datore di lavoro deve dare il suo accordo alla pubblicazione del suo indirizzo.
- Le modalità di pubblicazione devono essere descritte da ciascun partner nella sezione " Informazioni per paese" del manuale.
- È opportuno verificare gli aspetti giuridici e pratici delle offerte di lavoro prima della pubblicazione

Seguito dato
- Gli euroconsulenti che lavorano secondo lo schema dell'introduzione diretta dei dati devono verificare le offerte di impiego ogni mese. Per le offerte che risalgono a più di tre mesi è opportuno sottolineare (nelle aree " descrizione dell' occupazione" o " Commenti") che l'offerta è sempre valida. Nello schema dela piena integrazione, l'organizzazione partner deve fare in modo che tutte le offerte destinate ad EURES siano verificate in conformità con le procedure nazionali.

Il trattamento delle candidature

Obiettivo
Trattare le candidature entro termini fissi, con la stessa professionalità e la stessa rapidità.

Termine
- A seconda della base giuridica, il termine di informazione riguardante qualunque seguito dato alla candidatura non può superare un mese.

Controllo delle candidature
- Quando è possibile, è opportuno controllare le candidature rispetto ai criteri indicati dal datore di lavoro (all'Ufficio Europeo di Coordinamento) nel paese A prima di inviarle all'euroconsulente del paese B, o direttamente al datore di lavoro (a seconda di quanto quest'ultimo ha indicato).
- I candidati dovranno avere ottime possibilità di collocamento - vale a dire rispondere al profilo stabilito per il posto di lavoro - affinché le candidature possano essere inviate. E' obbligatorio un contatto preliminare con l'euroconsulente che ha ricevuto la candidatura (questa norma non si applica alle offerte di lavoro transfrontaliere).

Forma
- La lingua utilizzata deve essere quella del paese ospitante, a meno che la descrizione delle competenze linguistiche richieste o i commenti dell'offerta di lavoro indichino altre lingue.
- La trasmissione delle candidature deve aver luogo a mezzo posta, a meno che non siano esplicitamente autorizzate, su richiesta altre modalità.
- Nelle regioni transfrontaliere, la trasmissione delle candidature o l'invio dei candidati saranno effettuati secondo le indicazioni del datore di lavoro

Restrizioni
- Per le offerte di lavoro diffuse automaticamente presso il grande pubblico attraverso sportelli "self-service", INTERNET, etc.., è opportuno indicare che il posto di lavoro "è accessibile senza permesso di lavoro solo ai cittadini dello Spazio Economico Europeo". (quanto detto non si applica al Bundesanstalt fur Arbeit, che pubblica automaticamente tutte le offerte su INTERNET).

Seguito dati
- L'euroconsulente che invia le candidature deve garantirne il seguito. Questa norma non si applica ai candidati che hanno ricevuto le informazioni INTERNET.

Il trattamento del flusso di informazioni

Obiettivo
Deve essere mantenuto uno scambio regolare sulle migliori prassi e le idee di azioni e di prodotti tra tutti gli organismi partner edi eures, in modo da migliorare permanentemente la rete.

Garantire ovunque le conoscenze di base
- Tutti gli effettivi degli organismi parte di EURES che sono in rapporto col pubblico devono avere una conoscenza di base della rete EURES e del modo di accedere ai suoi servizi.

Flusso d'informazioni
- I gestori EURES devono comunicare agli euroconsulenti e agli esperti nazionali le informazioni della Commissione per i gruppi destinatari. Le informazioni di ritorno degli euroconsulenti e degli esperti nazionali riguardanti il miglioramento di Eures o specifici problemi che è impossibile risolvere a livello nazionale devono essere scambiate con l'UEC e il gruppo di lavoro.
- È opportuno sensibilizzare i quadri attraverso una comunicazione specifica sui piani d'azione EURES e sulle azioni che hanno avuto successo, partecipando inoltre a riunioni a livello nazionale.

Scambio fra servizi pubblici dell'occupazione
- Scambi di informazioni, di idee e di buone prassi fra i sevizi pubblici dell'occupazione devono aver luogo su base regolare e frequente, vale a dire almeno in ciascuna riunione del gruppo di lavoro.
- Scambi di informazioni, di idee e di buone prassi fra euroconsulenti transfrontalieri devono aver luogo almeno due volte l'anno. Tali riunioni dovrebbero comprendere una parte di formazione continua e fornire l'occasione per incontrare esperti regionali e/o nazionali nel settore della sicurezza sociale, del diritto del lavoro e della fiscalità.

La selezione di nuovi euroconsulenti

Obiettivo
Selezionare nuovi euroconsulenti che lavoreranno di preferenza a tempo pieno per EURES per un periodo di almeno tre anni, e che parlano due lingue ufficiali, une delle quali deve essere l'inglese, il francese o il tedesco. Gli euroconsulenti transfontalieri devono essere disponibili a tempo pieno. Ciascun organismo partner deve fornire un profilo chiaro e conciso degli euroconsulenti, tenendo conto delle leggi nazionali e delle nostre norme e obiettivi in materia.

Esperienza
- I nuovi euroconsiglieri devono avere adeguato bagaglio di competenze e di esperienze nei seguenti settori: mercato del lavoro, rapporti internazionali, rapporti con il pubblico (ad esempio buone competenze per incontri ed interviste)

Conoscenze linguistiche
- Gli euroconsulenti devono conscere due lingue ufficiali, una delle quali deve essere l'inglese, il francese o il tedesco. Si può derogare a questa regola se nessun candidato possiede tali competenze.
- gli euroconsulenti transfrontalieri devono parlare la lingua del paese o dei paesi vicini.

Attrezzature
- Le attrezzature, come definite dall'UEC, compresa una linea internazionale di comunicazione, devono essere installate immediatamente al termine della formazione di base.

Il trattamento delle informazioni generali

Obiettivo
Trattare le informazioni generali in modo tale che esse siano sempre attuali, corrette e accessibili a tutti i paesi SEE

Attuali
- Gli esperti nazionali che forniscono le informazioni generali segnalano tutte le modifiche delle condizioni di vita e di lavoro/ad esempio: legislazione, situazione economica) che avvengono nel loro paese.
- La Commissione aggiorna la base di dati una volta all'anno.

Affidabili
- Le fonti e le date devono essere indicate per ciascuna rubrica.

Esaurienti
- Tutti gli aspetti delle condizioni di vita e di lavoro sono oggetto di almeno una rubrica. Tutte le rubriche sono disponibili per ciascuno dei 17 paesi. Indirizzi utili dovranno essere forniti per ottenere ulteriori informazioni.

Comprensibili
- La Commissione garantisce la traduzione di tutte le rubriche in 11 lingue. Le informazioni devono essere adeguate alle esigenze concrete dei clienti.

Basate sulle esigenze del cliente
- L'insieme degli euroconsulenti e tutti coloro cui essi si rivolgono devono avere pieno accesso alle informazioni. I clienti dovranno ricevere, su richiesta, estratti su carta della base di dati. Inoltre, dovranno essere disponibilischede informative.

I servizi erogati devono essere:

  • basati sulle esigenze del cliente
    EURES fornisce un servizio basato sulle esigenze del cliente.
    La rete tratta le offerte di lavoro che facilitano ed aumentano la mobilità in Europa. Le informazioni relative alle condizioni di vita e di lavoro nonché alle offerte di lavoro sono a disposizione di chiunque goda del diritto di libera circolazione all'interno dello SEE.
    I servizi EURES sono forniti da euroconsulenti (o altro personale che garantisce lo stesso livello di qualità) che tengono conto delle esigenze personali del cliente. Sono state elaborate varie procedure e norme interne per consentire a tutti gli euroconsulenti di trattare le candidature o le offerte di lavoro con la stessa professionalità. Tutti gli euroconsulenti sono in grado di fornire spiegazioni in merito alla normativa comunitaria.
  • gratuiti
    L'accesso alla rete EURES e la sua utilizzazione sono gratuiti. Eccezione: per particolari servizi, può essere richiesto ai datori di lavoro di effettuare un pagamento, se esso è richiesto per servizi analoghi a livello nazionale. I servizi offerti alle persone in cerca di lavoro sono sempre gratuiti.
  • accessibili
    Le offerte di lavoro della rete sono aperte a tutti gli uomini e a tutte le donne che hanno diritto di occupare un impiego in un paese SEE. Una rete di circa 500 euroconsulenti, in 17 paesi, fornisce tre servizi di base 1. Informazione 2. Orientamento 3. Collocamento Nel rispetto di una serie di NORME DI QUALITA'. Eccezione: nelle regioni transfrontaliere in cui si trovano consulenti sindacali, l'orientamento intensivo è riservato solo agli aderenti. Vi è una sola rete EURES.
    Disponiamo quindi di un'identità comune nei confronti del pubblico nei 17 paesi in cui la rete opera, ed il logo EURES si trova su tutti i nostri prodotti. I funzionari e i centralini di qualunque ufficio locale dell'occupazione sul territorio SEE possono fornirvi un indirizzo di contatto EURES. Se non vi sono euroconsulenti le richieste sono trasferite o ricevute da una segreteria telefonica.
  • efficaci
    Le informazioni di natura generale sono fornite immediatamente, vale a dire senza bisogno di appuntamento. Per informazioni più particolareggiate o più complesse, si fa ricorso alla rete di risorse umane EURES; gli euroconsulenti risponderanno alle vostre domande entro una settimana o entro un giorno nelle regioni transfrontaliere. Eccezione: è necessario prendere un appuntamento per la consulenza e l'orientamento.
    Il vostro euroconsulente vi informerà del seguito dato alla vostra candidatura al massimo entro un mese - il termine di una settimana nelle regioni transfrontaliere.
  • forniti come servizi nazionali
    I servizi Eures sono forniti nello stesso modo in cui i servizi nazionali sono forniti ai clienti nazionali. Le persone in cerca di occupazione e i datori di lavoro dei paesi SEE godono dello stesso trattamento dei cittadini nazionali. Eccezione: le prime consulenze e informazioni dovranno essere fornite nel paese d'origine; tuttavia qualunque cittadino dello SEE può ricevere lo stesso servizio in uno qualunque dei paesi.

Eventi

  • EUROPEAN ONLINE JOB DAYS
    Gli European Online job Days sono eventi di reclutamento dinamici che permettono alle persone in cerca di occupazione e ai datori di lavoro di tutta Europa di incontrarsi e interagire attraverso una piattaforma dedicata, senza essere fisicamente presenti ad un evento in loco.
    Nel corso dell' Evento Ii datori di lavoro hanno accesso gratuito a migliaia di CV mentre le persone in cerca di occupazione possono mettersi in contatto con le aziende registrate, candidarsi per le offerte di lavoro disponibili e sostenere colloqui di lavoro comodamente da casa.
    Durante i Job Days i partecipanti possono trovare non solo opportunità di assunzione, ma anche informazioni e consigli pratici attraverso i Consulenti EURES e altri professionisti del lavoro, seguire le presentazioni delle aziende partecipanti e quelle sulle condizioni di vita e lavoro in altri paesi europei
    Le giornate europee del lavoro sono gestite dalla rete EURES
    Consulta il Calendario degli appuntamenti previsti e le informazioni per partecipare agli eventi online
  • IOLAVORO
    Manifestazione e Portale della più grande Job Fair italiana, con una sezione interamente dedicata a EURES ricca di offerte di lavoro, incontri e webinar.
  • IOLAVORO Virtual
    Sistema on line di incontro tra domanda e offerta di lavoro.
    Nata dalla decennale esperienza di IOLAVORO, la più grande job fair italiana, la Virtual fair è una manifestazione virtuale, attiva durante tutto l’anno, con una sezione interamente dedicata a EURES.

Prossime iniziative

  • pagina in costruzione

Eventi già organizzati

  • pagina in costruzione

Informazioni su vita e lavoro nei Paesi U.E. e S.E.E

Per poter prendere decisioni ponderate sulla mobilità, chi cerca e offre lavoro ha bisogno di informazioni su tutta una serie di questioni pratiche, giuridiche ed amministrative.

Il Portale EURES per la mobilità dei lavoratori e i Consulenti Eures presenti in tutti i paesi UE e SEE offrono informazioni su una serie di questioni importanti come la ricerca di un alloggio o di una scuola, le imposte, il costo della vita, la sanità, la legislazione sociale, la comparabilità delle qualifiche, ecc.

Strumenti di informazione

Video

Guide

  • pagina in costruzione

ReActivate

ReActivate è un programma di mobilità lavorativa dell’Unione europea finalizzato ad aiutare i cittadini dell’UE di età pari o superiore ai 35 anni di età, a trovare un’opportunità di lavoro, tirocinio o apprendistato in un altro paese dell’UE e a fornire sostegno ai datori di lavoro alla ricerca di manodopera qualificata offrendo informazione, reclutamento, matching e supporto.

ReActivate consente di ottenere un supporto finanziario per effettuare un colloquio all’estero e per le spese di formazione (es.corsi di lingua), riconoscimento delle qualifiche e trasferimento, sia per i lavoratori, sia per le Piccole e Medie imprese che possono utilizzarlo per coprire parte dei costi della formazione.

Come funziona

Per informazioni di primo livello

Per approfondimenti registrarsi sulla Piattaforma ReActivate

Video

YFEJ - Your First Eures Job 6.0

Your First Eures Job 6.0 è un progetto europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale rivolto sia ai giovani di età compresa tra 18-35 anni di nazionalità di uno dei 27 Stati UE + Islanda e Norvegia, che desiderano svolgere un’esperienza di lavoro, tirocinio o apprendistato in un altro paese dell’Unione Europea, sia ai datori di lavoro che ricercano figure professionali nel mercato europeo.

L’iniziativa fornisce diversi tipi di servizi – informazione, reclutamento, matching, collocamento e finanziamento – sia per i giovani candidati che per i datori di lavoro interessati ad assumere personale proveniente da paesi diversi.

Come funziona

Per informazioni di primo livello eures@regione.piemonte.it

Per approfondimenti, registrarsi sulla Piattaforma Your First Eures Job 6.0

Video

Scheda informativa per l'utenza "Imprese e liberi professionisti"

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a datori di lavoro e persone in cerca impiego all'estero.

Presentazione

EURES (EURopean Employment Services - Servizi Europei per l’Impiego) è una rete di cooperazione europea dei servizi per l’impiego, coordinata dalla Commissione Europea, che coinvolge i 27 Paesi membri dell'Unione Europea nonché l'Islanda, il Lichtenstein, la Norvegia e la Svizzera allo scopo di garantire e agevolare la mobilità geografica e professionale dei lavoratori.

La rete fornisce informazione, consulenza, orientamento e reclutamento sia alle PERSONE IN CERCA DI LAVORO interessate a trasferirsi in un altro paese per lavoro, tirocinio o apprendistato, sia ai DATORI DI LAVORO che desiderano assumere personale in tutta Europa.

Offerte di lavoro e tirocini

Per le offerte di lavoro, tirocinio e apprendistato in Europa consultare le offerte pubblicate sui Portali:

La rete

EURES si basa su una rete di oltre 900 Consulenti Eures presenti in tutto lo Spazio Economico Europeo - SEE (27 stati membri UE, Norvegia, Islanda, Liechtenstein) e in Svizzera.

La rete è coordinata dall'Ufficio europeo di coordinamento (ECO), dagli organismi nazionali di coordinamento (NCO), dai partner di EURES e dai partner associati di EURES.

I partner della rete sono i servizi pubblici per l'impiego (SPI), i servizi per l'impiego privati (PRES), i sindacati, le organizzazioni dei datori di lavoro e altri importanti soggetti del mercato del lavoro.

I partner forniscono servizi di informazione, collocamento e assunzione ai datori di lavoro e alle persone in cerca di un impiego, mentre gli uffici di coordinamento europeo e nazionali presiedono all'organizzazione delle attività rispettivamente a livello europeo e nazionale.

Nella pratica EURES fornisce i propri servizi attraverso il Portale EURES e la rete dei Consulenti EURES che sono in contatto giornaliero con le persone in cerca di un impiego e i datori di lavoro di tutta Europa.

I consulenti EURES

EURES offre una rete di oltre 900 Consulenti EURES specialisti del mercato del lavoro europeo con il compito di fornire, attraverso contatti personali, i servizi fondamentali di EURES:

  • Informazione
  • Orientamento
  • Supporto al collocamento internazionale

Attività dei consulenti EURES
I consulenti EURES possono essere contattati mediante e-mail, telefono e chat online (servizio attualmente disponibile solo per alcuni paesi)

Ricerca Consulenti EURES

Chatta con i Consulenti EURES

CONSULENTI EURES del PIEMONTE

Normativa

Datori di lavoro

Eures è un vero servizio a dimensione europea in grado di fornire ai Datori di Lavoro informazioni e consulenze di qualità sulle operazioni di reclutamento internazionale.

Assumere lavoratori da altri paesi dello Spazio economico europeo (SEE) può essere un’occasione per le imprese di trovare lavoratori motivati e qualificati, specialmente in caso di carenze di forza lavoro nazionale in specifici settori economici, e può inoltre contribuire ad incrementare l’innovazione e la competitività aziendale.

In particolare per le Piccole e Medie Imprese alla ricerca di professionalità specifiche, EURES rappresenta una risorsa indispensabile in quanto offre un servizio gratuito di preselezione delle candidature e l'opportunità di diffondere a livello europeo la ricerca delle professionalità richieste dal datore di lavoro attraverso una Banca Dati Europea.

EURES dispone inoltre di un servizio specializzato di informazione e consulenza per tutto ciò che concerne le assunzioni nell'ambito dello Spazio Economico Europeo.

Per la pubblicazione, promozione e preselezione di un'offerta di lavoro da parte di imprese che intendano reclutare cittadini europei tramite EURES, è sufficiente contattare il Consulente o Referente Eures più vicino ed inviare l'offerta di lavoro, predisposta su apposito modello e debitamente sottoscritta.

Compila il MODULO AZIENDA

Si ricorda che è sufficiente contattare un solo Consulente EURES per attivare l'intera RETE europea.

Guide

  • pagina in costruzione

A chi rivolgersi

In Piemonte Eures opera attraverso servizi decentrati sul territorio e coordinati dalla Regione Piemonte.
I Consulenti Eures del Piemonte forniranno indicazioni utili alle specifiche esigenze degli utenti.

Coordinamento regionale

Consulente Eures c/o Regione Piemonte - Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro
Fiorella Sisto (eures@regione.piemonte.it)

Assistente del Consulente Eures c/o Regione Piemonte - Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro
Marilina Vaira (marilina.vaira@regione.piemonte.it - eures@regione.piemonte.it)

Persone alla ricerca di impiego

Vivere e lavorare in un altro paese è un’opportunità molto interessante per i cittadini europei di tutte le età.

Il principio della libera circolazione dei lavoratori all’interno dell’Unione europea è considerato uno dei diritti più importanti dei cittadini europei. Permette di trasferirsi in un qualsiasi Stato membro dell’UE, nonché in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera per cercare e svolgere un lavoro.

Lo scopo di EURES è esattamente quello di aiutare e assistere le persone in cerca di occupazione fornendo un’ampia gamma di servizi, disponibili sul portale EURES o attraverso la vasta rete di consulenti attivi nelle organizzazioni partner e membri di EURES.

IN PIEMONTE, Eures opera attraverso servizi decentrati sul territorio e coordinati dalla Regione Piemonte.

Tutti coloro che intendono cercare lavoro in un altro paese dello Spazio Economico Europeo possono:

  • rivolgersi al Consulente Eures e agli Assistenti Eures presenti nella propria città, i quali forniranno le indicazioni utili alle specifiche esigenze degli utenti - Consulenti Eures del Piemonte
  • collegarsi al Portale EURES per conoscere le offerte di lavoro disponibili, registrare il proprio CV e renderlo disponibile ai datori di lavoro, ottenere informazioni sulle condizioni di vita e lavoro negli Stati membri dell’UE, partecipare a eventi di reclutamento dinamici attraverso la piattaforma delle Giornate europee del lavoro, partecipare a programmi di mobilità occupazionale mirati, contattare via chat i consulenti EURES di alcuni paesi.

Consultazione offerte d'impiego

E' possibile consultare le offerte di lavoro collegandosi al Portale EURES alla sezione Trova un lavoro in Europa

Offerte Lavoro in Piemonte:

E' possibile consultare le offerte di lavoro europee divulgate dai Consulenti Eures della regione Piemonte collegandosi a:

Standard di qualità dei servizi

I servizi erogati si basano su norme di qualità:

Il trattamento delle offerte di lavoro

Obiettivo
Le offerte di lavoro devo non essere trattate con la stessa pofessionalità da tutti gli euroconsulenti, in modo tale da servire i nostri clienti in conformità con gli obblighi legali e le norme di qualità di servizio, garantendo un migliore funzionamento del mercato europeo del lavoro.

Contenuto
- Deve essere fornito come minimo un indirizzo di contatto.Non possono essere utilizzate abbreviazioni.
- Se è richiesta la conoscenza di una delle lingue di lavoro (EN,FR,DE) questa lingua deve essere obbligatoriamente utilizzata nelle aree "Descrizione del posto di lavoro" e " Commenti". Devono sempre essere precisate le competenze linguistiche
- I codici devono essere quanto più particolareggiati possibile. Devono comprendere almeno una regione, nel caso della nomenclatura NUTS, e 4 cifre nel caso della classificazione CITIP (a meno che valide ragioni giustifichino una eccezione)

Aspetti giuridici
- I contratti collettivi vigenti, così come le norme nazionali e le definizioni applicabili nei paesi in cui si trova il posto di lavoro, devono essere rispettati. In caso contrario, l'offerta di lavoro deve essere rifiutata.
- Le offerte che si rivolgono ai "lavoratori autonomi" (che utilizzano il modulo E 101), ai lavoratori au pair, etc.., devono soddisfare le norme nazionali vigenti nel paese in cui si trova il posto di lavoro. In caso contrario, l'offerta deve essere rifiutata.
- Se vi sono particolari circostanze che configurano una violazione delle norme di non discriminazione, deve essere indicata la fonte giuridica.

Aspetti pratici
- L'offerta di lavoro deve essere reale; non deve essere inserita se il datore di lavoro cerca soltanto di ottenere un permesso di lavoro per un candidato di un paese terzo.
- L'euroconsulente deve sempre chiedere se il datore di lavoro è disposto a garantire un'assistenza finanziaria o di altro tipo nel caso di assunzione transnazionale.
- Le offerte di lavoro che prevedono come retribuzione " solo una commissione" devono essere rifiutate.
- L'euroconsulente deve informare il datore di lavoro del maggior tempo necessario per porre una candidatura a partire da un altro paese. Le offerte possono prevedere un minimo di 20 giorni per le candidature, ma il datore di lavoro è libero di fissare altri termini.
- È opportuno rifiutare l'offerta se si teme che lo statuto dell'impresa possa nuocere al collocamento delle persone in cerca di lavoro

Pubblicazione
- l datore di lavoro deve dare il suo accordo alla pubblicazione del suo indirizzo.
- Le modalità di pubblicazione devono essere descritte da ciascun partner nella sezione " Informazioni per paese" del manuale.
- È opportuno verificare gli aspetti giuridici e pratici delle offerte di lavoro prima della pubblicazione

Seguito dato
- Gli euroconsulenti che lavorano secondo lo schema dell'introduzione diretta dei dati devono verificare le offerte di impiego ogni mese. Per le offerte che risalgono a più di tre mesi è opportuno sottolineare (nelle aree " descrizione dell' occupazione" o " Commenti") che l'offerta è sempre valida. Nello schema dela piena integrazione, l'organizzazione partner deve fare in modo che tutte le offerte destinate ad EURES siano verificate in conformità con le procedure nazionali.

Il trattamento delle candidature

Obiettivo
Trattare le candidature entro termini fissi, con la stessa professionalità e la stessa rapidità.

Termine
- A seconda della base giuridica, il termine di informazione riguardante qualunque seguito dato alla candidatura non può superare un mese.

Controllo delle candidature
- Quando è possibile, è opportuno controllare le candidature rispetto ai criteri indicati dal datore di lavoro (all'Ufficio Europeo di Coordinamento) nel paese A prima di inviarle all'euroconsulente del paese B, o direttamente al datore di lavoro (a seconda di quanto quest'ultimo ha indicato).
- I candidati dovranno avere ottime possibilità di collocamento - vale a dire rispondere al profilo stabilito per il posto di lavoro - affinché le candidature possano essere inviate. E' obbligatorio un contatto preliminare con l'euroconsulente che ha ricevuto la candidatura (questa norma non si applica alle offerte di lavoro transfrontaliere).

Forma
- La lingua utilizzata deve essere quella del paese ospitante, a meno che la descrizione delle competenze linguistiche richieste o i commenti dell'offerta di lavoro indichino altre lingue.
- La trasmissione delle candidature deve aver luogo a mezzo posta, a meno che non siano esplicitamente autorizzate, su richiesta altre modalità.
- Nelle regioni transfrontaliere, la trasmissione delle candidature o l'invio dei candidati saranno effettuati secondo le indicazioni del datore di lavoro

Restrizioni
- Per le offerte di lavoro diffuse automaticamente presso il grande pubblico attraverso sportelli "self-service", INTERNET, etc.., è opportuno indicare che il posto di lavoro "è accessibile senza permesso di lavoro solo ai cittadini dello Spazio Economico Europeo". (quanto detto non si applica al Bundesanstalt fur Arbeit, che pubblica automaticamente tutte le offerte su INTERNET).

Seguito dati
- L'euroconsulente che invia le candidature deve garantirne il seguito. Questa norma non si applica ai candidati che hanno ricevuto le informazioni INTERNET.

Il trattamento del flusso di informazioni

Obiettivo
Deve essere mantenuto uno scambio regolare sulle migliori prassi e le idee di azioni e di prodotti tra tutti gli organismi partner edi eures, in modo da migliorare permanentemente la rete.

Garantire ovunque le conoscenze di base
- Tutti gli effettivi degli organismi parte di EURES che sono in rapporto col pubblico devono avere una conoscenza di base della rete EURES e del modo di accedere ai suoi servizi.

Flusso d'informazioni
- I gestori EURES devono comunicare agli euroconsulenti e agli esperti nazionali le informazioni della Commissione per i gruppi destinatari. Le informazioni di ritorno degli euroconsulenti e degli esperti nazionali riguardanti il miglioramento di Eures o specifici problemi che è impossibile risolvere a livello nazionale devono essere scambiate con l'UEC e il gruppo di lavoro.
- È opportuno sensibilizzare i quadri attraverso una comunicazione specifica sui piani d'azione EURES e sulle azioni che hanno avuto successo, partecipando inoltre a riunioni a livello nazionale.

Scambio fra servizi pubblici dell'occupazione
- Scambi di informazioni, di idee e di buone prassi fra i sevizi pubblici dell'occupazione devono aver luogo su base regolare e frequente, vale a dire almeno in ciascuna riunione del gruppo di lavoro.
- Scambi di informazioni, di idee e di buone prassi fra euroconsulenti transfrontalieri devono aver luogo almeno due volte l'anno. Tali riunioni dovrebbero comprendere una parte di formazione continua e fornire l'occasione per incontrare esperti regionali e/o nazionali nel settore della sicurezza sociale, del diritto del lavoro e della fiscalità.

La selezione di nuovi euroconsulenti

Obiettivo
Selezionare nuovi euroconsulenti che lavoreranno di preferenza a tempo pieno per EURES per un periodo di almeno tre anni, e che parlano due lingue ufficiali, une delle quali deve essere l'inglese, il francese o il tedesco. Gli euroconsulenti transfontalieri devono essere disponibili a tempo pieno. Ciascun organismo partner deve fornire un profilo chiaro e conciso degli euroconsulenti, tenendo conto delle leggi nazionali e delle nostre norme e obiettivi in materia.

Esperienza
- I nuovi euroconsiglieri devono avere adeguato bagaglio di competenze e di esperienze nei seguenti settori: mercato del lavoro, rapporti internazionali, rapporti con il pubblico (ad esempio buone competenze per incontri ed interviste)

Conoscenze linguistiche
- Gli euroconsulenti devono conscere due lingue ufficiali, una delle quali deve essere l'inglese, il francese o il tedesco. Si può derogare a questa regola se nessun candidato possiede tali competenze.
- gli euroconsulenti transfrontalieri devono parlare la lingua del paese o dei paesi vicini.

Attrezzature
- Le attrezzature, come definite dall'UEC, compresa una linea internazionale di comunicazione, devono essere installate immediatamente al termine della formazione di base.

Il trattamento delle informazioni generali

Obiettivo
Trattare le informazioni generali in modo tale che esse siano sempre attuali, corrette e accessibili a tutti i paesi SEE

Attuali
- Gli esperti nazionali che forniscono le informazioni generali segnalano tutte le modifiche delle condizioni di vita e di lavoro/ad esempio: legislazione, situazione economica) che avvengono nel loro paese.
- La Commissione aggiorna la base di dati una volta all'anno.

Affidabili
- Le fonti e le date devono essere indicate per ciascuna rubrica.

Esaurienti
- Tutti gli aspetti delle condizioni di vita e di lavoro sono oggetto di almeno una rubrica. Tutte le rubriche sono disponibili per ciascuno dei 17 paesi. Indirizzi utili dovranno essere forniti per ottenere ulteriori informazioni.

Comprensibili
- La Commissione garantisce la traduzione di tutte le rubriche in 11 lingue. Le informazioni devono essere adeguate alle esigenze concrete dei clienti.

Basate sulle esigenze del cliente
- L'insieme degli euroconsulenti e tutti coloro cui essi si rivolgono devono avere pieno accesso alle informazioni. I clienti dovranno ricevere, su richiesta, estratti su carta della base di dati. Inoltre, dovranno essere disponibilischede informative.

I servizi erogati devono essere:

  • basati sulle esigenze del cliente
    EURES fornisce un servizio basato sulle esigenze del cliente.
    La rete tratta le offerte di lavoro che facilitano ed aumentano la mobilità in Europa. Le informazioni relative alle condizioni di vita e di lavoro nonché alle offerte di lavoro sono a disposizione di chiunque goda del diritto di libera circolazione all'interno dello SEE.
    I servizi EURES sono forniti da euroconsulenti (o altro personale che garantisce lo stesso livello di qualità) che tengono conto delle esigenze personali del cliente. Sono state elaborate varie procedure e norme interne per consentire a tutti gli euroconsulenti di trattare le candidature o le offerte di lavoro con la stessa professionalità. Tutti gli euroconsulenti sono in grado di fornire spiegazioni in merito alla normativa comunitaria.
  • gratuiti
    L'accesso alla rete EURES e la sua utilizzazione sono gratuiti. Eccezione: per particolari servizi, può essere richiesto ai datori di lavoro di effettuare un pagamento, se esso è richiesto per servizi analoghi a livello nazionale. I servizi offerti alle persone in cerca di lavoro sono sempre gratuiti.
  • accessibili
    Le offerte di lavoro della rete sono aperte a tutti gli uomini e a tutte le donne che hanno diritto di occupare un impiego in un paese SEE. Una rete di circa 500 euroconsulenti, in 17 paesi, fornisce tre servizi di base 1. Informazione 2. Orientamento 3. Collocamento Nel rispetto di una serie di NORME DI QUALITA'. Eccezione: nelle regioni transfrontaliere in cui si trovano consulenti sindacali, l'orientamento intensivo è riservato solo agli aderenti. Vi è una sola rete EURES.
    Disponiamo quindi di un'identità comune nei confronti del pubblico nei 17 paesi in cui la rete opera, ed il logo EURES si trova su tutti i nostri prodotti. I funzionari e i centralini di qualunque ufficio locale dell'occupazione sul territorio SEE possono fornirvi un indirizzo di contatto EURES. Se non vi sono euroconsulenti le richieste sono trasferite o ricevute da una segreteria telefonica.
  • efficaci
    Le informazioni di natura generale sono fornite immediatamente, vale a dire senza bisogno di appuntamento. Per informazioni più particolareggiate o più complesse, si fa ricorso alla rete di risorse umane EURES; gli euroconsulenti risponderanno alle vostre domande entro una settimana o entro un giorno nelle regioni transfrontaliere. Eccezione: è necessario prendere un appuntamento per la consulenza e l'orientamento.
    Il vostro euroconsulente vi informerà del seguito dato alla vostra candidatura al massimo entro un mese - il termine di una settimana nelle regioni transfrontaliere.
  • forniti come servizi nazionali
    I servizi Eures sono forniti nello stesso modo in cui i servizi nazionali sono forniti ai clienti nazionali. Le persone in cerca di occupazione e i datori di lavoro dei paesi SEE godono dello stesso trattamento dei cittadini nazionali. Eccezione: le prime consulenze e informazioni dovranno essere fornite nel paese d'origine; tuttavia qualunque cittadino dello SEE può ricevere lo stesso servizio in uno qualunque dei paesi.

Eventi

  • EUROPEAN ONLINE JOB DAYS
    Gli European Online job Days sono eventi di reclutamento dinamici che permettono alle persone in cerca di occupazione e ai datori di lavoro di tutta Europa di incontrarsi e interagire attraverso una piattaforma dedicata, senza essere fisicamente presenti ad un evento in loco.
    Nel corso dell' Evento Ii datori di lavoro hanno accesso gratuito a migliaia di CV mentre le persone in cerca di occupazione possono mettersi in contatto con le aziende registrate, candidarsi per le offerte di lavoro disponibili e sostenere colloqui di lavoro comodamente da casa.
    Durante i Job Days i partecipanti possono trovare non solo opportunità di assunzione, ma anche informazioni e consigli pratici attraverso i Consulenti EURES e altri professionisti del lavoro, seguire le presentazioni delle aziende partecipanti e quelle sulle condizioni di vita e lavoro in altri paesi europei
    Le giornate europee del lavoro sono gestite dalla rete EURES
    Consulta il Calendario degli appuntamenti previsti e le informazioni per partecipare agli eventi online
  • IOLAVORO
    Manifestazione e Portale della più grande Job Fair italiana, con una sezione interamente dedicata a EURES ricca di offerte di lavoro, incontri e webinar.
  • IOLAVORO Virtual
    Sistema on line di incontro tra domanda e offerta di lavoro.
    Nata dalla decennale esperienza di IOLAVORO, la più grande job fair italiana, la Virtual fair è una manifestazione virtuale, attiva durante tutto l’anno, con una sezione interamente dedicata a EURES.

Prossime iniziative

  • pagina in costruzione

Eventi già organizzati

  • pagina in costruzione

Informazioni su vita e lavoro nei Paesi U.E. e S.E.E

Per poter prendere decisioni ponderate sulla mobilità, chi cerca e offre lavoro ha bisogno di informazioni su tutta una serie di questioni pratiche, giuridiche ed amministrative.

Il Portale EURES per la mobilità dei lavoratori e i Consulenti Eures presenti in tutti i paesi UE e SEE offrono informazioni su una serie di questioni importanti come la ricerca di un alloggio o di una scuola, le imposte, il costo della vita, la sanità, la legislazione sociale, la comparabilità delle qualifiche, ecc.

Strumenti di informazione

Video

Guide

  • pagina in costruzione

ReActivate

ReActivate è un programma di mobilità lavorativa dell’Unione europea finalizzato ad aiutare i cittadini dell’UE di età pari o superiore ai 35 anni di età, a trovare un’opportunità di lavoro, tirocinio o apprendistato in un altro paese dell’UE e a fornire sostegno ai datori di lavoro alla ricerca di manodopera qualificata offrendo informazione, reclutamento, matching e supporto.

ReActivate consente di ottenere un supporto finanziario per effettuare un colloquio all’estero e per le spese di formazione (es.corsi di lingua), riconoscimento delle qualifiche e trasferimento, sia per i lavoratori, sia per le Piccole e Medie imprese che possono utilizzarlo per coprire parte dei costi della formazione.

Come funziona

Per informazioni di primo livello

Per approfondimenti registrarsi sulla Piattaforma ReActivate

Video

YFEJ - Your First Eures Job 6.0

Your First Eures Job 6.0 è un progetto europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale rivolto sia ai giovani di età compresa tra 18-35 anni di nazionalità di uno dei 27 Stati UE + Islanda e Norvegia, che desiderano svolgere un’esperienza di lavoro, tirocinio o apprendistato in un altro paese dell’Unione Europea, sia ai datori di lavoro che ricercano figure professionali nel mercato europeo.

L’iniziativa fornisce diversi tipi di servizi – informazione, reclutamento, matching, collocamento e finanziamento – sia per i giovani candidati che per i datori di lavoro interessati ad assumere personale proveniente da paesi diversi.

Come funziona

Per informazioni di primo livello eures@regione.piemonte.it

Per approfondimenti, registrarsi sulla Piattaforma Your First Eures Job 6.0

Video